Domande frequenti

 

Ago per agopuntura: più piccolo di un ago da cucito

Gli aghi sono sicuri?

Certo, gli aghi utilizzati sono tutti in acciaio chirurgico, sterili, monouso ed anallergici. Inoltre la loro forma conica e lo spessore paragonabile a quello di un capello li rendono più confortevoli e sicuri di un ago da siringa.

Le sedute di agopuntura sono dolorose?

Le tecniche utilizzate nel Centro, convalidate da anni di esperienza, consentono generalmente un' infissione indolore degli aghi. Alcuni punti, nel caso del trattamento in situazioni acute, possono provocare, al momento dell'infissione, una sensazione simile a quella di una puntura di insetto. Al termine della seduta il paziente è normalmente pervaso da una piacevole sensazione di rilassatezza, come dopo un sonno ristoratore.

Quanto dura una seduta?

Una sessione di trattamento può durare dai 20 ai 60 minuti

Quanto dura il trattamento?

In genere un ciclo dura dalle 4 alle 10 sedute a seconda della patologia e della sua cronicità, in media 5-6 sedute.

Qual è la frequenza delle sedute?

Inizialmente le sedute possono essere bi o mono settimanali, per poi diradarsi con il proseguimento della terapia.

Chi mi cura è un medico?

In Italia l'agopuntura può essere praticata solo da Medici regolarmente laureati. I curriculum e le attestazioni dei medici operanti nel Centro Medico Agopuntura sono consultabili attraverso i loro siti personali:

Dr.ssa Manuela Cormio

Dr. Giuseppe Lupi

Cosa si può trattare con l’agopuntura?

L'agopuntura può essere risolutiva o alleviare molte malattie e disturbi. Potete consultare un elenco delle principali condizioni trattate o, in caso di dubbi, contattarci.

Cos’è la mesoterapia?

Consiste nell’effettuare delle iniezioni intradermiche multiple, introducendo minime quantità di farmaco, in corrispondenza della zona o all’organo da trattare. Vuoi saperne di più? Visita la sezione approfondimenti o la pagina specifica sulla mesoterapia.

Cos’è l’elettro-agopuntura?

Consiste nell’applicazione di corrente elettrica a bassissimo voltaggio agli aghi di agopuntura come mezzo per stimolare gli agopunti e potenziare l’effetto del trattamento. Vuoi saperne di più? Visita la sezione "approfondimenti" o la pagina specifica sull'elettro-agopuntura.

In cosa consiste il trattamento dei trigger point?

Un trigger point o TP è una zona circoscritta di iperirritabilità , palpabile come un nodulo duro nel muscolo o nella fascia. La pressione di un TS determina dolore intenso riferito, vale a dire viene percepito in aree diverse, anche molto distanti dal punto stimolato. I TPs vengono trattati lavorando sul punto sia con tecniche non invasive come stretching, massaggio dei tessuti profondi, elettrostimolazione transcutanea o laserterapia; sia con tecniche invasive come l’agopuntura, iniezioni di farmaci o prodotti omeopatici.

Vuoi saperne di più? Visita la sezione "approfondimenti" o la pagina specifica sui trigger points.

 

 

 

Non trovi le risposte? Inviaci una mail!